ONETEAM SCONFITTA DA PADOVA ED ELIMINATA

aperitivo-aics-basket-school-estate-2018-poderi-dal-nespoli
Basket DiVino: l’apericena A.I.C.S. Basket School ai Poderi dal Nespoli!!
30 maggio 2018
crescita-continua-final-four-sfiorata-squadra-under-13-elite
UNDER 13 ELITE, UNA CRESCITA CONTINUA E FINAL FOUR SFIORATE
1 giugno 2018
oneteam-eliminata-dalle-finali-nazionali-di-roseto

PETRARCA PADOVA-ONETEAM FORLì 68-60 (19-17, 30-26, 46-46)

ONETEAM – Serra, Zambianchi 15, Maltoni, Bandini, Mistral 17, Creta 18, Gardini, Sampieri 2, Borghesi, Scarpellini 2, Monticelli 2, Dini 4. All.: Barbara

E’ finita l’avventura della squadra Under15 di OneTeam alle finali nazionali di Roseto. I forlivesi, infatti, nella gara che valeva l’accesso ai quarti di finale, sono stati sconfitti dal Petrarca Padova al termine di una partita punto a punto e combattuta dall’inizio alla fine. Finiscono così al terzo posto nel Girone A e di conseguenza – grande traguardo – fra le prime 12 squadre italiane, ma mancano l’accesso alla seconda fase a causa delle due sconfitte, quella contro Brescia (arrivata prima nel girone) di tre punti nella prima giornata e quella contro i veneti.

Alla fine l’amarezza per la sconfitta non deve far dimenticare il bel risultato ottenuto da OneTeam e dai ragazzi di coach Giuseppe Barbara che contro il Petrarca nel finale hanno pagato un po’ la stanchezza di Creta, Mistral e Zambianchi, che senza soluzione di continuità sono passati dall’essere protagonisti dall’Interzona Under 15, alle finali nazionali passando attraverso anche l’impegno con l’Interzona Under 16; il tutto contro Padova, formazione di indubbio valore come testimonia il suo secondo posto in un girone di alto livello come quello del Veneto.

In spogliatoio a gara conclusa sulle guance di tutti i nostri ragazzi sgorgavano lacrime amare e silenziose. Le lacrime degli sconfitti che hanno dato tutto e che si sono visti sfuggire di un nulla il traguardo quando era ad un passo. Le lacrime di una sconfitta che comunque sia li renderà ancora più forti e determinati nel riprovarci l’anno prossimo. Orgogliosi di quello che hanno fatto e consapevoli di ciò che potranno fare. Quando magari quelle stesse lascrime avranno tutto un altro sapore.