Finale in volata, Baskérs KO a S. Agata

junior-basket-ca-ossi-tiriamo-le-somme
ESORDIENTI CA’OSSI 2006, UN GRUPPO CHE HA VOGLIA DI IMPARARE, SUDARE E STARE INSIEME
13 aprile 2018
clinic-valli-presidente-oneteam-ospite-a-panorama-basket
CLINIC DI VALLI – CICOGNANI A PANORAMA BASKET
16 aprile 2018
oneteam-baskers-forlimpopoli-contro-selene-sant-agata

SELENE S. AGATA – BASKÉRS FORLIMPOPOLI 78-72 (21-26; 45-47; 61-60)

Avvio sprint, montagne russe per tre quarti, ma nel finale punto a punto i Baskérs cadono sul campo di una Selene S. Agata decisamente più cinica: 78-72 il risultato di una partita intensa e maschia, come poteva attendersi alla vigilia.
L’inizio di partita è un monologo ospite: i forlimpopolesi ruggiscono in difesa e in transizione trovano un Biscaro ficcante per scappare nel punteggio. Dopo 4′ il tabellone recita un impietoso 0-13 che sembra indirizzare la partita. Falso, perché pian piano i padroni di casa si accedono e, con il duo Caprara-Mastrilli, raddrizzano subito il match.
Nel secondo quarto, Totaro e Poggi sembrano poter tenere avanti i Baskérs, ma S. Agata non molla niente, anzi, un possesso dopo l’altro si riporta a contatto, approfittando di alcune sbavature difensive degli ospiti. Cortini spara a pochi secondi dal gong la tripla del +5, ma dall’altra parte Baldrati fa lo stesso: alla pausa lunga il tabellone recita 45-47.
Dopo l’intervallo c’è più Selene che Forlimpopoli: Pasquali spara un bengala e porta avanti i suoi, ma gli ospiti trovano nella folata di Cortini i punti per non affondare. Il valzer tra le due formazioni prosegue fino al termine: Mastrilli prova a spingere i suoi, ma dalla lunetta i Baskérs fanno una stoica resistenza.
Poi i nervi saltano: prima Cortini prende tecnico ed espulsione, poi anche Totaro si prende una grande T, lasciando liberi e possesso agli avversari che non ne approfittano a dovere. Così i forlimpopolesi restano sempre in scia, arrivando ad un tiro di distanza negli ultimi due minuti. Gli assalti ospiti si infrangono contro il ferro, con quattro entrate e altrettante difese al limite ritenute valide dagli arbitri. Sul fronte opposto, invece, Camorani trova due canestri pesanti che, di fatto, spaccano il match, consegnando il successo ai padroni di casa.

SELENE: Pasquali 12, Gaddoni 2, Pirazzini 4, Vignudelli 2, Carlotti 1, Mastrilli 19, Caprara 22, Baldrati 12, Regazzi, Camorani 4. All. Ricci Maccarini.
BASKÉRS: Marzolini ne, Bourkadi 2, Marchioni 9, Cortini 15, Primavera 7, Totaro 12, Neri 2, Biffi, Mingozzi, Biscaro 20, Poggi 5, Brunetti. All. Rustignoli.