ESORDIENTI CA’OSSI 2006, UN GRUPPO CHE HA VOGLIA DI IMPARARE, SUDARE E STARE INSIEME

baskers-forlimpopoli-giocano-contro-la-squadra-di-santagata-sul-santerno-selene-basket
Baskérs-Selene: una sfida evocativa per avvicinare la salvezza
11 aprile 2018
oneteam-baskers-forlimpopoli-contro-selene-sant-agata
Finale in volata, Baskérs KO a S. Agata
16 aprile 2018
junior-basket-ca-ossi-tiriamo-le-somme

A poche giornate dal termine dei vari campionati è possibile iniziare a tirare le somme sul numeroso gruppo esordienti Cà Ossi allenato da Richard Lelli, responsabile Minibasket di OneTeam Basket Forlì aiutato da Stefano Galli e da Francesco Gremantieri.
26 ragazzi del 2006 e 3 ragazzi del 2007 hanno partecipato ad un’annata intensa ed importante per la loro crescita personale e tecnica, con ottimi risultati, non solo sul campo da gioco ma anche a livello di esperienze vissute.

Azzeccatissima la scelta di coach Lelli di far partecipare il gruppo a ben 3 campionati (2 squadre equilibrate nel campionato esordienti e partecipazione anche al campionato Under 13 regionale, rivolto ai 2005) in modo da dare a tutti i ragazzi l’opportunità di giocare in base alle proprie possibilità e di assumersi le proprie responsabilità sul campo. Oltre al campionato, tutti i ragazzi hanno partecipato a tante amichevoli e tornei di vario livello (Ravenna, Forlimpopoli, “Garattoni” a Santarcangelo, Sportilia e a breve parteciperanno al “Papini” a Rimini, poi ci sarà un altro torneo a Forlimpopoli ed uno a Trento) proprio per ampliare le esperienze vissute.
A livello di risultati di squadra sono arrivate tante soddisfazioni:

– entrambe le squadre esordienti si sono classificate al primo posto nel Trofeo inter-provinciale, che elegge CàOssi come Società campione della provincia di Forlí-Cesena.

– la squadra ha ricevuto un invito al Jamboree di Bologna di sabato 5 maggio 2018 a cui partecipano le migliori Società dell’Emilia-Romagna.

– è stato centrato un secondo posto finale nel campionato Under13, che dà grande soddisfazione e prestigio dato che la squadra è sotto etá di un anno rispetto alle altre, e ci permetterà di partecipare ad una seconda fase.

Ma oltre a questo le soddisfazioni più importanti si sono viste nella crescita individuale dei ragazzi: a livello motorio per l’ottimo lavoro svolto dalla preparatrice fisica Giulia Limonetti, a livello tecnico per il gran lavoro sui fondamentali e sulle situazioni di gioco, e a livello di responsabilità personale che ha visto crescere e maturare i ragazzi in modo esponenziale.
Mancano però quasi due mesi alla fine delle attività, i ragazzi dovranno affrontare ancora tanti allenamenti, partite, tante esperienze e belle emozioni per tutti e quello che si percepisce è una sensazione speciale nell’aria, vale a dire che i ragazzi stessi si stiano rendendo conto dei loro miglioramenti quotidiani e che vengano in palestra a sudare e a divertirsi con un grandissimo impegno. Una bella soddisfazione indipendentemente da una partita vinta o persa in più.