Baskérs-Selene: una sfida evocativa per avvicinare la salvezza

aics-ko-contro-parma-aics
UNDER 15 ELITE, AICS KO CONTRO PARMA AICS JUNIOR BASKET FORLI’- GIOCO PARMA53-61 (16-21, 29-38, 44-48)
10 aprile 2018
junior-basket-ca-ossi-tiriamo-le-somme
ESORDIENTI CA’OSSI 2006, UN GRUPPO CHE HA VOGLIA DI IMPARARE, SUDARE E STARE INSIEME
13 aprile 2018
baskers-forlimpopoli-giocano-contro-la-squadra-di-santagata-sul-santerno-selene-basket

Giovedì sera, ore 21.15, andrà in scena l’anticipo della terzultima giornata del campionato di serie D: i Baskérs, reduci dall’importante successo casalingo contro Stefy, saranno di scena sul campo di S. Agata sul Santerno per affrontare i padroni di casa del Selene Basket.
Si tratta di una sfida dai mille temi, tra due formazioni la cui rivalità, seppur molto giovane, è altrettanto sentita dopo la finale dello scorso campionato e i due precedenti stagionali, nel trofeo Marchetti (quando ebbe la meglio S. Agata per 67-71) e nella gara di andata, vinta nettamente dai forlimpopolesi per 74-61.
La squadra del presidente Colombi lotta solo contro una matematica che ancora non impedisce l’accesso ai playoff, ma il cammino, per provare a raggiungere la post season il cammino è decisamente irto: servirebbe un en plein e una vittoria di almeno 27 punti nello scontro diretto dell’ultima giornata contro Giardini Margherita per agganciare il 5° posto senza dover passare da qualche altra premiante classifica avulsa.

Dopo il cambio in panchina (fuori Lanzi dentro Ricci Maccarini) i ravennati hanno cambiato marcia, ritrovando il giusto equilibrio all’interno di un gruppo a cui non mancano certo le qualità: da Pasquali a Caprara, da Mastrilli a Pirazzini, molti sono i giocatori Selene in grado di cambiare le sorti del match.
Sulla sponda Baskérs, invece, la gara ha un’importanza vitale: un successo, infatti, potrebbe dare la matematica salvezza ai forlimpopolesi in caso di qualche (nemmeno troppo impensabile) risultato positivo dagli altri campi.
Non sarà facile però, visti i numerosi giocatori in dubbio e lo zoppicante ruolino esterno finora maturato dagli scarsi (un successo su dodici partite).

Occorrerà quindi gettare il cuore oltre l’ostacolo e provare a conquistare un successo che, per mille ragioni, varrebbe moltissimo.